Informazioni generali

Bookmark and Share

Documentazione necessaria per l'ingresso nel paese:

Passaporto:
necessario, con validità residua di almeno 6 mesi. Visto d’ingresso: necessario anche per turismo, da richiedersi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari laotiane. Il visto, per brevi permanenze, può essere ottenuto anche in frontiera aeroportuale (Vientiane, Luang Prabang, Prakxe) e, per via terrestre, presso il Thai-Lao Friendship Bridge. Il visto ha un costo di 35 dollari americani ed è necessaria una foto formato tessera; la validità è di 14 giorni e può essere rinnovato dal Dipartimento dell’Immigrazione locale. Non portare con se il passaporto è considerato illegale; in caso di richiesta e mancata esibizione, le multe possono essere elevate.

Viaggi all’estero dei minori:
la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia in funzione delle disposizioni nazionali. Si consiglia di assumere informazioni aggiornate presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia, presso la propria Questura ed il proprio agente di viaggi. 

Visto d’ingresso: necessario anche per turismo, da richiedersi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari laotiane. Il visto, per brevi permanenze, può essere ottenuto anche in frontiera aeroportuale (Vientiane, Luang Prabang, Prakxe) e, per via terrestre, presso il Thai-Lao Friendship Bridge. Il visto ha un costo di circa 35 dollari americani ed è necessaria una foto formato tessera; la validità è di 14 giorni e può essere rinnovato dal Dipartimento dell'Immigrazione locale. Non portare con se il passaporto è considerato illegale; in caso di richiesta e mancata esibizione, le multe possono essere elevate.

Formalità valutarie: nessuna. Si fa presente che in Laos non sussistono affidabili sportelli internazionali ATM. Le principali carte di credito sono accettate nei grandi alberghi e nelle più importanti strutture turistiche. Le transazioni sono condotte principalmente in dollari americani, Thai Bath o Lao Kip. Le pene per reati di importazione e uso illegale di droga sono severe e possono arrivare alla pena di morte
Situazione sanitaria:
La situazione sanitaria è carente anche nella capitale ed è impossibile sottoporsi a cure ospedaliere locali, peraltro sconsigliate anche in caso di emergenza.
Sono difficoltosi per il momento i rimpatri sanitari di emergenza. ...

mostra il contenuto
La situazione sanitaria è carente anche nella capitale ed è impossibile sottoporsi a cure ospedaliere locali, peraltro sconsigliate anche in caso di emergenza.
Sono difficoltosi per il momento i rimpatri sanitari di emergenza. Pertanto si raccomanda di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese del malato.
La malaria è endemica nelle campagne.
Nel corso del 2007, sono stati segnalati focolai d’influenza aviaria (virus H5N1) con due casi umani di decesso  da virus H5N1. Le Autorità sanitarie locali, coadiuvate da quelle tailandesi, hanno adottato misure e controlli necessari contro il diffondersi dell'epidemia, in particolare nelle zone interessate. Ai connazionali che intendano recarsi nel Paese si consiglia a titolo cautelativo di consumare carne e uova di volatili solo se ben cotte e di evitare ogni forma di contatto diretto con volatili e pollame. Per ulteriori avvertenze si rinvia all’opuscolo “L’influenza aviaria: rischi, informazioni e misure preventive” riportato sulla home page di questo sito. Maggiori informazioni possono anche essere reperite presso la propria ASL o consultando il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it o dell’Organizzazione Mondiale della sanità: www.who.int/csr/don

Avvertenze: si consiglia di:

  • prendere informazioni sull'esistenza di eventuali epidemie, prima della partenza;
  • non visitare il Paese se non si gode di ottime condizioni di salute;
  • prestare comunque la massima attenzione a cibi e bevande per evitare rischi di epatite, tifo, bilarziosi, ecc;
  • non bere acqua corrente ed evitare bevande con ghiaccio in luoghi che non garantiscono standard di igiene adeguati.
Si fa presente che nel Paese non vi è una Rappresentanza diplomatoco/consolare italiana e per l’eventuale assistenza sul posto ai connazionali, in caso di emergenza, ci si deve rivolgere all’Ambasciata di Francia ( nel quadro della cooperazione consolare UE):
Ambasciata di Francia:
Avenue Sethatirath - BP 6 – Vientiane
Tél: [856] (21) 21 52 53 - 21 52 57 (à 59)
Fax: [856] (21) 21 52 50
Web:  www.ambafrance-laos.org/
Vaccinazioni: si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro l’epatite A e B.  Altre informazioni sulle eventuali epidemie in corso si possono reperire consultando il sito dell’Organizzazione mondiale della sanità: www.who.int.