Popolazione e lingua

Bookmark and Share

Solo la metà della popolazione è di etnia lao, originaria delle valli fluviali di pianura, strettamente imparentata con gli abitanti di lingua lao della Thailandia nordorientale. Nelle terre alte invece, vivono etnie lao-thai e lao-theung, parenti lontane dei mon-khmer.

Sulla base del censimento del 1995, nel territorio del paese coesistono addirittura 47 diverse tribù, con differenti tradizioni e costumi. Le tribù fanno parte di tre principali gruppi (Lao Lum, ossia abitanti delle terre basse, Lao Song, abitanti delle montagne e Lao Teung o Lao Kang, abitanti degli altopiani). Sulla base della lingua parlata possono inoltre essere suddivise in sei gruppi (Lao-Tai, Mon-Khmer, Mong-Yao, Tibe-Myanmar, Viet-Mouang, Han o Hor).

I nomi delle 47 tribù sono: Alak, Bit, Chere, Ha-nhi, Haw, Hmong, Jri, Kaw, Katang, Katu, Khmer, Khmu, Kri, Kui, Lamet, Lao, Lavae, Laven, Lavi, Lolo, Lue, Makong, Mon, Museu, Ngae, Nguon, Nhaheun, Nhuon, Oi, Pakoh, Phong, Phu-Noi, Phu Thai, Sadang, Saek, Sila(etnia), Samtao, Singmun, Souei, Taliang, Ta-oi, Thin, Tum Yae, Yang, Yao, Yumbri.

LINGUA
Si parla il Lao, il francese, e ora soprattutto tra i giovani e tra chi lavora nel turismo, anche l’inglese. Il lao è una lingua tonale, con almeno sei toni differenti che molti fanno fatica ad apprendere; vi sono delle diversità sostanziali tra il linguaggio dell’uomo e quello della donna: qui di seguito, alcuni esempi:

 

 

Maschile

 Femminile

Ciao Sabbai dee Sabbai dee
Come stai?  Chao pen cheung day Chao sabbai dee boh
Sto bene Khoy sabbai dee Khoy sabbai dee
Arrivederci Laa Koon Laa Koon 
Per favore Gahluna Gahluna
Grazie  Khopjai Khopjai
Scusami Khawtort  Khawtort 
Benvenuto Yin dee tohn hap  Yin dee tohn hap 
Si  Chao Chao
No Boh Boh

I laotiani si esprimono con un tono di voce molto basso, per cui si consiglia di agire di conseguenza quando si inizia una conversazione con loro.